Pattern Registry PHP

Così come il design pattern singleton il pattern registry php è molto utile nella creazione delle nostre applicazioni web. Infatti questo ci permette di salvare informazioni a runtime e riutilizzarle in tutto il nostro script senza dover utilizzare variabili globali o mezzucci poco eleganti.

Di fatto $GLOBALS è un registro che svolge la stessa funzione ma Il fatto che l’utilizzo possa creare problemi di visibilità delle variabili dovrebbe farci desistere da utilizzarlo.

Il pattern registry è molto simile al singleton infatti è una classe statica mono istanza, con l’aggiunta di un array di registro e una funzione getter e setter.

Nulla vieta di mettere nel costruttore un parser di un file di configurazione, che viene caricato solo al momento del bisogno, cosa che migliora sicuramente l’overhead del nostro programma.

La prima versione dello Zend Framework fa gande uso di questo pattern, e vi consiglio di prenderci confidenza.

Design Pattern Singleton PHP

I design pattern per i programmatori alle prime armi sono dei concetti un po’ esotici. Però è opportuno entrarci in confidenza perché ci aiutano a velocizzare lo sviluppo dandoci degli schemi ben specifici e soluzioni precise a domande frequenti.

Il design pattern singleton php è un concetto molto utile nella programmazione web. Infatti ti permette di avere un’unica istanza dell’oggetto disponibile in tutta l’applicazione e tutto questo senza ricorrere a variabili globali e giochetti strani. Inoltre ci permette di creare l’istanza della classe solo nel momento in cui essa ci serve, risparmiando overhead inutili.

Continua a leggere

PHP short tags, qualche appunto

I tag PHP, e i PHP short tags sono le sintassi per avvisare l’interprete PHP che quello che segue è codice da tradurre: sono molteplici. Infatti dal classico: <?php ?> si passa al contrastato <? ?>, all’inutile <% %>, e all’esotico <script language=”php”> </script>.

A differenza di <?php ?> e <script language=”php”> </script> gli altri, per disincentivarne l’utilizzo sono attivi solo se abilitato il rispettivo parametro parametro in php.ini:

<? ?> short_open_tag
<% %> asp_tags

Ognuno di questi ha pro e contro:

Continua a leggere

Imparare PHP, cosa ti suggerisco

Imparare PHP è semplice per chi arriva con una base di qualsiasi linguaggio C like.

Infatti se a quella sintassi togli la tipizzazione e metti il $ davanti al nome delle variabili riesci velocemente a produrre i tuoi primi script PHP. Fatto sta che tra scrivere uno script/programma e sapere cosa stai facendo, il passo è complesso.  Per imparare PHP i passaggi chiave secondo me ci sono e sono questi:

  1. Installare il sistema LAMP da soli
  2. Scrivere il primo script e capire cosa succede alla sua esecuzione
  3. Imparare a dividere HTML e PHP
  4. Inventare il proprio sistema di templating
  5. Usare un sistema di templating “vero”
  6. Scrivere il proprio framework
  7. Buttare via il proprio framework e imparare uno di quelli seri

Andiamo nel dettaglio?

Continua a leggere

Copia degli oggetti in PHP

Questo primo articolo del blog voglio che rappresenti in pieno la mia idea di conoscenza di un linguaggio.

Per essere fin da subito chiari: per PHP intendo v5.x. Tutto ciò che c’è stato  prima è praticamente archeologia informatica e avrebbe senso parlarne solo per ricordare i vecchi tempi.

In molti conoscono la sintassi del PHP ma ancora di più programmatori non si sono mai chiesti il come mai di alcuni funzionamenti.

Continua a leggere